domenica 31 gennaio 2010

Miccoli e la rivalità con Bari e i baresi!

Fabrizio Miccoli, giocatore del Palermo (ed ex Perugia, Juventus, Benfica, con trascorsi anche in Nazionale), ieri intervistato dal sottoscritto nella zona mista del San Nicola. L'equivalente leccese di Antonio Cassano: legatissimo al suo Salento ed estremamente desideroso di mettere in scacco Bari e la sua tifoseria. Beccato da fischi e cori per tutta la partita, non ha perso l'occasione di lasciarsi andare a qualche provocazione in zona interviste. "I fischi? - ha risposto ad una mia precisa domanda (ma anche ai colleghi, in taluni casi, pure rincarando la dose!) - non li ho sentiti proprio. Sono abituato a tifoserie ben più calde. Era la prima volta che incontravo il Bari - negli ultimi 15 anni è sempre stato tra serie B e C (non è vero: mancava da 8-9 dalla serie A, ndr) - normale che volessi far bene!". Tutto sommato, lo sport è bello anche per questo tipo di rivalità. Se la provocazione, la battutina, lo sfottò non trascendono i limiti della normale tolleranza e men che meno della violenza, ben vengano questi confronti dialettici, che talvolta possono risultare anche stimolanti. A Miccoli non resta che attendere la prossima occasione. Se continua così, infatti, il Bari non avrà problemi a garantirsi un altro rendez vous col Palermo...sempre che lui ci resti!

Che spettacolo...



Non poteva esserci partita migliore per tornare allo stadio San Nicola. Veramente un grandissimo spettacolo (basterebbe anche solo il risultato di 4-2, inflitto dai biancorossi al Palermo, a giustificare l'assunto!). Emozionante anche il finale, con i giocatori del Bari a centrocampo a festeggiare con dirigenti, allenatori e pubblico, quest'ultimo per la maggior parte fermo sui seggiolini, nonostante il triplice fischio. Una stagione così non s'era mai vista da queste parti. Una squadra capace di far innamorare di sè, non solo una piazza ribollente e pronta ad abbandonarsi al più grande entusiasmo, ma anche l'Italia intera, in virtù di un gioco spregiudicato, poco consono e sicuramente irrituale per una "matricola"!

sabato 30 gennaio 2010

Urletti e voce stridula...

Ci riflettevo ieri, guardando il film sul digitale: in questa scena Giovanna Mezzogiorno, asma a parte, sembra relativamente credibile. Ma Accorsi, con quella voce stridula e gli urletti da checca isterica, ne vogliamo parlare?

Fare tutto insieme...

Da corriere.it
MILANO - Anche Vania Rossi, come il suo compagno Riccardo Riccò, è stata trovata positiva all'antidoping. Per l'azzurra, seconda ai campionati italiani di ciclocross, la sostanza riscontrata è l'Epo-Cera: la stessa che ha portato alla squalifica il suo compagno due anni fa in occasione del Tour de France. Così, mentre Riccò potrà tornare a correre il 19 marzo, la compagna è stata appena sospesa dal Coni. I due hanno un figlio di pochi mesi. La ventiseienne di Torriana (Rimini) è stata trovata positiva dopo un controllo al termine della prova Tricolore di Milano del 10 gennaio.

«ALLATTO MIO FIGLIO» - «Cado dalle nuvole, sono assolutamente estranea all'accusa che mi è stata rivolta - si è difesa la Rossi -. Non ho mai preso sostanze proibite e non l'ho fatto neppure ora visto che sono mamma da luglio e allatto il mio bambino. Chi mi conosce, chi conosce la mia storia, sa benissimo che tutto questo è assolutamente assurdo. Non metterei mai a rischio la salute del mio bimbo per una gara ciclistica. Quella domenica, mentre attendevo di fare il controllo, ho allattato mio figlio, se avessi preso il Cera o qualsiasi altra cosa, sarei da mettere in galera. Cosa è successo? Questo non lo so, ma ci sono troppe cose che non tornano».
Quando si dice: "fare tutto insieme in una coppia"...anche doparsi! Battute a parte, resto assolutamente scandalizzato e sempre convinto della mia idea: il ciclismo è uno sport troppo faticoso e che impone carichi di resistenza e forza non indifferenti. E' proprio la logica della disciplina in sè (quasi) ad indurre simili pratiche!!!

mercoledì 27 gennaio 2010

Catturare un'espressione...o tante?

Vinco la scaramanzia (ma intanto mi abbandono ugualmente a gesti apotropaici) e un po' di riservatezza, solo perchè ciò che è bello va condiviso!


La prima cosa bella...

...il tuo sorriso giovane, sei tu!

sabato 23 gennaio 2010

Senza pudore...

[Da gazzetta.it]

Moratti risponde a Lippi: "Doveva venire, Inter snobbata"

Sale la febbre del derby di Milano e il presidente dell'Inter, Massimo Moratti, vive con emozione e un po' di apprensione la supersfida di domenica. Ma prima di gustare la stracittadina, il numero uno dell'Inter risponde a una frase del c.t., Marcello Lippi, che nei giorni scorsi - a Milanello - aveva spiegato la scelta di non visitare Appiano ("Normale, ci sono pochi giocatori italiani"). Lippi "ha fatto un errore - ha detto Moratti nell'intervista rilasciata al 'Ventura Football Club', il programma radiofonico di Simona Ventura che andrà in onda domani su Radio 1 dalle 12.30 - perchè penso che i giocatori italiani, anche se sono pochi, come dice lui, che sono all'Inter ci siano rimasti molto male. Mi è sembrata un po' una 'snobbata'. Oltretutto, il fatto di andare a una settimana dal derby al Milan e non da noi sotto il profilo politico non è stata una mossa perfetta".
Ora qualcuno mi spieghi il senso di questa polemica? Che sia fine a se stessa, l'ho notato solo io? Un tentativo teso a continuare a ribadire, chissà con quale beneficio, che Lippi sia juventino, o sbaglio? Chi sarebbe dovuto andare a seguire il ct della Nazionale ad Appiano Gentile? Scorriamo rapidamente (e a memoria) la lista dei giocatori italiani dell'Inter: Toldo (secondo portiere, non gioca mai), Materazzi (ormai finito nel dimenticatoio), Santon (persino Mourinho che l'ha lanciato, ha preso a bocciarlo con una frequenza imbarazzante), Balotelli (interessante si, ma come dice Mourinho "dipende dalla luna")...ho dimenticato qualcuno? Ah si, a meno che non si voglia provare a naturalizzare Julio Cesar, Zanetti, Cordoba, Samuel, Maicon, Muntari, Stankovic, Snejder, Eto'o, Balotelli, Pandev, Milito...la vedo un po' complicata però!!!

mercoledì 20 gennaio 2010

Beni archeologici...

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari hanno sgominato un'organizzazione dedita al traffico internazionale di beni archeologici. Nell'operazione sono stati recuperati quasi 1.500 reperti illecitamente venduti sul mercato nero dei collezionisti d'arte. State un po' a vedere che museo a cielo aperto era stato allestito oggi in occasione della conferenza stampa dei Cc.

martedì 19 gennaio 2010

Messaggio criptato...

Al mio pesce palla del cuore...

Dentro un cuore...



...hai girato il mondo dentro un cuore intero!

domenica 17 gennaio 2010

Mirko dixit...

Essere lontani non significa esser soli, ma solo restare in attesa di sentirsi completi!

sabato 16 gennaio 2010

Mal di denti e contentezza...

Il mal di denti e la nevralgia mi appannano e ostacolano il raziocinio. Eppure non attenuano la contentezza per essere tornato a giocare a pallacanestro in una gara ufficiale. Quattordici punti e una reazione fisica assolutamente inattesa, dopo appena due corsette affrontate nei giorni che hanno preceduto l'appuntamento di questa sera. Ci sarà tempo per parlarne più approfonditamente...

giovedì 14 gennaio 2010

Davvero splendidi io e te...



Ricominciare a vivere con me per me
E adesso è facile è tanto facile
Davvero splendidi io e te
Adesso è facile è tanto facile

lunedì 11 gennaio 2010

Manca un solo fotogramma...maledetto Utube!

"Wimbledon - il film": l'ho rivisto per l'ennesima volta, ma la scena più bella su Youtube non c'è, dannato!!

Penna e calamaio...

Sarà deformazione professionale, praticità, abitudine, l'assoluta manegevolezza o la rapidità con cui è possibile scrivere/cancellare/riscrivere/ricancellare senza lasciar traccia, ma ormai non posso più fare a meno del pc per riprodurre su carta un pensiero, lasciare un segno, fosse anche la più grossa delle cazzate! Un po' mi fa paura. Non siamo ancora a livelli patologici, ma non voglio perdere l'ausilio della grafia e dei sempiterni penna e calamaio/taccuino. E poi i diari di viaggio fanno tanto scrittore inquieto e sempre alle prese con la sfuggevole ispirazione, da trattenere e stringere a sè, prima che sia troppo tardi! Dio volesse...

domenica 10 gennaio 2010

La fantasia...

"Avere molta fantasia mi ha aiutato tante volte nella vita, ma in certe occasioni è devastante".
[Fabio Volo da "Il tempo che vorrei"]
Dedicato alla mia bimba e alla sua fantasia che, di tanto in tanto, alcuni problemi ci da...soprattutto a più di 800 chilometri di distanza. Dobbiamo provare a incanalarla adeguatamente e sfruttarla per scopi ben più fruttuosi, soddisfacenti e, soprattutto, meno bellicosi...ai danni del sottoscritto! ;D

Amarcord Panini....

Ogni anno, di questo periodo, mi capita di tornare indietro nel tempo. Si, perchè, tra dicembre e gennaio, viene pubblicato il nuovo Album Calciatori Panini, la più grande raccolta di figurine che la storia abbia conosciuto. E la mente, inevitabilmente, non può che tornare indietro alla prima collezione. Era il 1988-89: la copertina dell'album è qui di fianco. Avevo solo 5 anni e cominciai molto per caso. Chiesi a mio nonno di comprarmi delle figurine, mi sarebbe piaciuto iniziare una collezione. Quasi automaticamente, così - sebbene mio nonno non fosse un patito di calcio - mi ritrovai con degli sconosciuti in formato foto-tessera. Molto probabilmente nacque proprio su quelle pagine la mia passione per lo sport, la profonda conoscenza di maglie, giocatori, formazioni, scudetti, storia e la consapevolezza di voler entrare a far parte in qualche modo di quel mondo. L'album per me divenne presto materia di studio. Mi soffermavo sulla piccola scheda che accompagnava ogni giocatore, dal più conosciuto, al più giovane o brocco. Memorizzavo l'anno di nascita, la squadra di provenienza, le precedenti esperienze. Insomma, un giorno, se dovessi riuscire nel mio intento di far il giornalista sportivo, progredendo sulla strada che ho intrapreso, sarà il caso di scrivere una mail di ringraziamento alla Famiglia Panini di Modena.

mercoledì 6 gennaio 2010

Mi piace...



Per tutto il tempo
di questo tempo
che quando l'hai compreso
è già passato
Giorno per giorno
andremo avanti
un passo dopo l'altro
sempre in contatto stretto
per tutto il tempo...

Ma tu che hai imparato
a leggere dentro di me
sai che vorrei,
vorrei portarti via...

E più lontano
sopra un arcobaleno
nel mezzo di un concerto
in mare aperto...
E il vento sul tuo viso avrai
la curva di un sorriso strepitoso
che come un faro acceso
per me che ti guardo col fiato sospeso

lunedì 4 gennaio 2010

Mi immergo...

Piove. E non c'erano dubbi sarebbe stato così. Fa freddo. Forse più di quanto il termometro non indichi. Il poco tempo libero a disposizione ha perso di senso e utilità. Rindosso le bombole d'ossigeno, ricomincio l'apnea e mi immergo in quest'oceano d'attesa!

domenica 3 gennaio 2010

365 giorni...

Degna apertura di blog e di anno. Con la stessa faccia sbarazzina, irridente con dolcezza e tremendamente tenera che - augurio per il 2010 - vorrei riproporre anche tra 365 giorni!

Roma!

...e la realizzazione di un sogno chiamato ROMA!

Inauguriamo questo 2010!



Una bimba che danza, un cielo, una stanza
una strada, un lavoro, una scuola
un pensiero che sfugge
una luce che sfiora
una fiamma che incendia l’aurora.